Sviluppatore del pene: dettagli e modalità di utilizzo

Molti, spesso, si vedono recapitare nella propria casella di posta e-mail di spam dei messaggi che consigliano soluzioni e miracolosi metodi per ottenere l’allungamento del pene.
E’ molto probabile che ci si ritrovi a cliccare su e-mail che in verità ci riportano a dei link di prodotti che molto spesso risultano dannosi per la salute e si rischia di imbattersi in strani farmaci o in articoli correlati.
Ma la domanda che spesso gli uomini si chiedono: “E’ davvero possibile aumentare le dimensioni del pene in modo permanente? Ci sono prodotti validi oppure sono tutte bufale?”

Esistono molte soluzioni differenti per ottenere questo allungamento che variano da tecniche manuali ad interventi di chirurgia estetica che danno risultati alterni.
Alcune di queste soluzioni spesso sono delle bufale, come appunto le e-mail che arrivano in spam.

Oggi giorno non ci sono prove che convincono dell’efficacia di questi metodi non chirurgici che servono effettivamente per allungare il pene, per aumentare la larghezza oppure per migliorare l’erezione.

I sistemi che vengono proposti, che sono quelli che non vengono consigliati dagli esperti, prevedono l’utilizzo di pompe o di manipolazioni fatte sul pene per far sì che migliori la circolazione del sangue nei vasi sanguigni.

Quindi se state cercando un metodo naturale per aumentare le dimensioni del vostro membro, potete continuare a leggere questa piccola guida che vi permetterà di capire quali sono i principali metodi per ingrandire in maniera naturale il pene, ma anche quali possono essere i benefici, i tempi di erezione e i rischi associati.

Generalmente i metodi principali sono 3:

  1. Interventi chirurgici (costosi ed invasivi)
  2. Pillole, creme e integratori
  3. Metodi naturali (massaggi ed esercizi di stretching del pene)

Quello che si deve sapere è che pillole, integratori e creme non sono sempre efficaci se usati da soli per allungare il pene. Infatti vanno sempre accompagnati da esercizi meccanici (stretching), però possono portare altri benefici quali l’aumento della circonferenza del membro, erezioni che risultano essere più dure e vigorose ma non serviranno comunque ad allungare in modo permanente il vostro membro.

Mentre per quanto riguarda gli interventi chirurgici sono un’ottima alternativa, ma sono comunque rischiosi ed anche molto costosi.
Questo ultimo metodo è consigliabile solo in casi estremi, in cui si sono provate tutte le diverse soluzioni ma non si hanno avuti i risultati sperati. Inoltre è molto importante la scelta della clinica a cui ci si rivolge; infatti, affidarsi ad un chirurgo poco competente potrebbe comportare danni irrimediabili.

Metodi naturali per l’allungamento del pene

jelqing

Come sappiamo ci sono dei metodi naturali per far aumentare le dimensioni del vostro pene e includono diversi tipi di esercizi, alimenti da includere nella dieta quotidiana e alcune tecniche meccaniche che permetteranno di aumentare la lunghezza del membro senza dover ricorrere ad interventi costosi o sprecare inutilmente denaro con l’acquisto di pillole che vi promettono di aumentare le vostre dimensioni e che, in molti casi, vi lasceranno insoddisfatti per non aver ottenuto i risultati sperati.
Questa categoria include anche delle attrezzature per allenare il pene, come le pompe a vuoto e gli estensori penieni.

Scopriamo quali sono i metodi naturali che più sono conosciuti e i loro effetti, successivamente faremo un approfondimento più accurato sulle pompe a vuoto (pompe vacuum).

Metodo Jelqing

Gli esercizi di Jelqing sono degli allenamenti per il muscolo del pene che migliorano la circolazione e la pressione del sangue che passa nei vasi sanguigni del pene che consentono di avere delle erezioni più vigorose.
Con questi tipi di esercizi è possibile aumentare anche le dimensioni del pene, dopo aver effettuato diverse sessioni.
In genere questo processo è simile alla masturbazione, in cui si massaggia il pene dal basso verso l’alto e rallentando questo movimento prima di raggiungere il glande.
Attenzione però, ci sono delle fasi in cui bisognerà preparare il pene con impacchi caldi (non ustionanti) e un processo di lubrificazione che vi permetterà il corretto movimento.

Esercizi di Kegel

Questi esercizi servono in particolar modo a rinvigorire i muscoli pelvici. Sono molto utili per trattare l’incontinenza urinaria e l’eiaculazione precoce, inoltre permettono di aumentare maggiormente il controllo degli orgasmi.

Anche se questi esercizi portano effettivamente enormi benefici, si consiglia però di farli se si vuole evitare un’eiaculazione troppo rapida e durare di più durante un rapporto sessuale.
Ma questi non hanno alcun effetto sulle dimensioni del pene, per cui non si avrà un allungamento delle dimensioni del membro.

E’ importante sapere che gli esercizi per l’allungamento del pene sono molto più efficaci se vengono eseguiti dopo aver spalmato il pene con creme o gel specifici. Ti invitiamo a leggere il nostro articolo sulle creme per il pene per maggiori dettagli.

Titan Gold, il più usato gel per il pene

PROVA ORA!

Alimenti naturali

C’è da fare una premessa: come sappiamo già, non esistono pillole che permettono di allungare il proprio membro magicamente e non ci sono nemmeno cibi che possano aggiungere qualche centimetro in più al vostro pene.

Ma ci sono molti alimenti che permettono di avere alcuni benefici per il corretto funzionamento del pene in quanto miglioreranno la circolazione del sangue e la pressione sanguigna e di conseguenza porteranno a delle erezioni vigorose e durevoli, come:

  1. Peperoncino di Cayenna
  2. Broccoli, spinaci e verdure
  3. Zenzero
  4. Cioccolato fondente
  5. Ginkgo Biloba
  6. Banane
  7. Pesce
  8. Cipolle
  9. Anguria
  10. Melograno

Tutto quello che si deve sapere sulle pompe per allungare il pene

Le tecniche per far sì che possiate allungare il vostro pene sono molte e variano dall’assunzione di alcune pillole sino ad arrivare all’uso di pompe ed estensori penieni meccanici.
Gli sviluppatori o pompe per l’allungamento del pene sono degli articoli interessanti in quanto non servono solo a questo preciso scopo e possono essere utilizzate per svariati usi.
Sono reperibili online e nei più forniti sexy shop, e oltre ad aumentare le misure del pene, aiutano a mantenere costante l’erezione, inoltre si può usare questo articolo come una vera e propria tecnica per una masturbazione più intensa.

Tutti i metodi che servono per l’allungamento del pene servono per stirare ed espandere il membro, aumentando la capacità di trattenere il sangue nei vasi dei corpi cavernosi.

Differenze tra pompe per il pene a vuoto manuali ed elettriche

pompa pene manuale

Questi sviluppatori per il pene consentono l’espansione dei tessuti grazie all’effetto vuoto che si crea al loro interno. La pompa è costituita da un cilindro di plastica chiuso da un lato e aperto dall’altro e un tubo collegato al sistema di pompaggio. Questi sistemi possono essere sia manuali che elettrici ma il loro scopo è sempre uno: quello di aspirare l’aria dal cilindro e creare le condizioni di “vuoto”.

Nelle pompe per l’allungamento del pene classiche, meglio conosciute come pompe a vuoto manuali, viene utilizzata l’aria per creare le determinate condizioni necessarie.
In questo caso, la pompa a vuoto, è strutturata da due cilindri che si attaccano alle estremità del pene. Tra i principali tubi ce ne sono altri che consentono l’estensione dell’attrezzo. Dopo aver fissato la pompa al pene, il soggetto deve esercitare una forza di trazione che varia a seconda dell’obiettivo e delle dimensioni, per far si che il pene resti in erezione.

Nel caso di altre pompe per l’allungamento pene automatiche, viene sfruttata la forza di un piccolo motore elettrico per produrre la pressione necessaria. Questo dispositivo è costituito da un cilindro in plastica nel quale va inserito il pene; il cilindro è solitamente trasparente per permettere di vedere l’ingrandimento del pene in tempo reale.
Sull’attrezzo estensore sono presenti dei comandi con i quali si può regolare il vuoto in base alle proprie preferenze.

Dopo aver inserito il pene all’interno del cilindro di plastica, si può iniziare a pompare facendo convergere il sangue nelle vene sino ai corpi cavernosi elastici che sono posti all’interno del membro. La struttura dei vasi è spugnosa ed è per questo motivo che riescono a trattenere il sangue durante l’erezione. Lo stesso principio del vuoto viene sfruttato dalle pompe vacuum manuali dove il motorino elettrico è sostituito da una pompetta manuale con cui si aspira aria all’interno del cilindro di plastica.

Ricapitolando, le pompe che servono all’allungamento del pene che variano dalla tipologia ad aria o a vuoto, possono funzionare espellendo l’aria sita attorno al pene che si ritrova “sottovuoto”.
Quando questo vuoto aumenta facendo sì di tirare fuori l’aria dal cilindro, si andrà a creare una forza di pressione che pomperà il sangue nei corpi cavernosi e che farà ingrossare e indurire il pene.
Molti di questi articoli mantengono il membro in costante erezione anche dopo la fase di pompaggio, grazie anche ad un anello a ventosa che viene posto sulla base del cilindro. Questo anello fa sì che si abbia un’erezione alla base del pene che permette così di raggiungere un orgasmo più profondo.

Questo metodo è efficace quando si ha a che fare con casi di impotenza o nei casi in cui si presenta il problema di mantenere l’erezione in quanto l’anello impedisce al sangue di tornare indietro dopo che la pompa viene rimossa.

E’ molto importante l’utilizzo di lubrificanti o gel specifici quando si utilizza una pompa per il pene. Il gel, infatti, permette al pene di scivolare meglio all’interno del tubo della pompa, evitando attriti e, quindi, rischi di lesione.

Scopri di più sul gel per il pene Titan

Nuove pompe per l’allungamento del pene ad acqua

pompa pene ad acqua

Recentemente sono state introdotte nuove soluzioni che sembrano essere più efficaci e che sfruttano la potenza dell’acqua. A detta di coloro che lo hanno utilizzato, questa soluzione risulta essere più piacevole. Tuttavia il loro utilizzo è leggermente più complesso delle pompe classiche.

Queste pompe ad acqua sono progettate come le pompe a vuoto, solo che sfruttano la potenza dell’acqua invece di quella dell’aria, ed anche in questo caso è presente un sistema di pompaggio che consente di diminuire la pressione che si crea all’interno del cilindro.
Facendo fuoriuscire l’acqua dalla valvola, che è posta in concomitanza alla punta del pene, la pressione che si crea all’interno del cilindro aumenta ma può mettere inizialmente in allarme, tuttavia la pressione diminuisce man mano che si va avanti con la procedura.

La differenza tra le pompe a vuoto e quelle ad acqua è data dall’utilizzo appunto dell’acqua calda, che aumenta la temperatura dei tessuti rendendoli più elastici dilatando anche i vasi sanguigni. Questo favorisce un maggior afflusso di sangue nei corpi cavernosi permettendo un’erezione più evidente e duratura.

L’utilizzo di questo tipo di pompe, tuttavia, risulta un po’ più macchinoso rispetto a quello delle pompe tradizionali. Infatti, occorre sdraiarsi in una vasca da bagno piena d’acqua oppure stare in doccia (ma non tutti i modelli di pompa lo permettono).
Alcune pompe sono dotate anche di un manometro con il quale è possibile controllare la pressione esercitata sul pene; in questo modo sarà possibile un utilizzo più preciso dello strumento.

2 commenti su “Sviluppatore del pene: dettagli e modalità di utilizzo”

  1. Salve, lo sviluppatore è un dispositivo sicuro se utilizzato in modo corretto. Le consigliamo di leggere la nostra guida. Non crea alcun danno al pene.

Lascia un commento