Eiaculazione precoce: cause e rimedi per sconfiggerla

L’eiaculazione precoce è in assoluto la disfunzione sessuale maschile più diffusa, visto che secondo numerose ricerche a soffrirne sono quasi il 30% degli uomini.

Essere affetto da eiaculazione precoce comporta rapporti sessuali insoddisfacenti, in quanto eccessivamente rapidi. L’intimità di coppia diventa di fatto sgradevole, perché l’uomo non è in grado di posticipare il punto di non ritorno eiaculatorio.

Nei casi più gravi, il tempo di latenza che intercorre tra l’inizio della penetrazione e dell’eiaculazione è inferiore alla soglia di 1 minuto; in quelli di media gravità, non si va oltre i 2 minuti.

Eiaculazione precoce primaria e secondaria

Occorre fare una distinzione tra eiaculazione precoce primaria e secondaria: la prima, che interessa circa l’80% dei casi, si manifesta sin dal primo rapporto sessuale ed ha una forte base genetica. La seconda, invece, è una forma acquisita che riguarda da vicino il 20% degli individui. Questa si palesa anche a distanza di decenni da rapporti sessuali più che soddisfacenti. Trattasi di una sorta di campanello d’allarme che suona nel momento in cui si riscontra una certa difficoltà nel mantenere a lungo l’erezione.

Cause dell’eiaculazione precoce

Quali sono le cause principali di questa disfunzione sessuale che priva le donne del piacere erotico? Nel caso dell’eiaculazione precoce primaria, la principale causa risiede nell’eccessiva sensibilità sul glande che velocizza l’eccitazione, rendendo di fatto incontrollabile l’eiaculazione. A peggiorare la situazione, vi sono cause congenite che vanno ricercate in anomalie anatomiche esterne: il frenulo del pene corto e la fimosi sono quelle più ricorrenti. Lo stesso dicasi per i processi di natura infiammatoria, come ad esempio la vescicolite e la prostatite. Queste sono a tutti gli effetti cause di tipo organico.

Per ciò che concerne l’eiaculazione precoce secondaria, non essendo questa di natura genetica, le cause sono prevalentemente di tipo vascolare. Non a caso, la disfunzione sessuale in queste casistiche comincia a verificarsi con il passare degli anni.

Altre cause che accentuano ulteriormente questa disfunzione sessuale sono di tipo psicologico: fulgido esempio è quello dell’ansia da prestazione, dovuta a sua volta al non credersi all’altezza della partner. Nella suddetta situazione, i rapporti sessuali non vengono vissuti con la normale serenità e, a lungo andare, si registra l’impossibilità di raggiungere l’orgasmo e il conseguente calo del desiderio. Anche la difficoltà nella gestione delle proprie emozioni rientra tra le cause più diffuse tra chi è affetto da questa disfunzione sessuale.

Altra causa dell’eiaculazione prematura è lo stress, dovuto alle innumerevoli situazioni in cui il rapporto sessuale si rivela del tutto insoddisfacente. In un terzo dei casi, l’uomo finisce per perdere la propria autostima, venendo relegato ad un ruolo marginale nella coppia. La frustrazione sessuale, nel momento in cui si ripete, comporta la riduzione del testosterone, l’ormone della virilità.

Casi di nervosismo in lui, episodi in cui nella coppia si registrano forti conflitti, rapporti sessuali poco frequenti con conseguente spinta biologica all’eiaculazione che, di fatto, diventa incontrollabile, non fanno altro che aggravare il problema.

Rimanendo sempre al contesto psicologico, ad essere coinvolta è di frequente una frettolosa attività autoerotica avutasi in fase adolescenziale, dove si tendeva a nascondere ai genitori la pratica in oggetto.

Denominatore comune dei vari casi è che l’uomo non è in grado di controllare quando avere l’eiaculazione e l’orgasmo.

Desideri e aspettative delle donne quando fanno sesso

risolvere l'eiaculazione precoce

Le donne, quando fanno l’amore, sono sempre più esigenti e, come gli uomini, vogliono essere soddisfatte appieno. D’altronde, il sesso è una componente fondamentale ai fini della relazione sentimentale. Nel momento in cui questa componente viene meno, per via dell’eiaculazione precoce, crolla quella gratificazione sessuale e fisica che poteva fare da riparo, al fronte della comparsa delle prime difficoltà della routine quotidiana.

Rapporti sessuali soddisfacenti sono sinonimo di maggiori possibilità di una vita di coppia basata sulla fiducia e sulla fedeltà. Se si è soddisfatti del proprio partner, gli occhi della donna sono fissati solo su di lui. In caso contrario, come spesso accade, le relazioni di coppia finiscono, perché è crollata la componente “sesso”. Le donne, in molti casi, finiscono così per guardare altrove.

Con Tauro Gel la farai godere di più

PROVALO!

A fronte del primi rapporti sessuali troppo rapidi, le donne iniziano a chiedersi che tipo di problema c’è nella testa dell’uomo. Poi, perché non è in grado di controllarsi. In seguito, si passa alle critiche personali, incentrate su un eccessivo individualismo. Infine, salgono insoddisfazione, collera, rabbia e aggressività.

Le cose sono risolvibili. L’eiaculazione precoce è una disfunzione che può essere curata, grazie all’aiuto medico: i trattamenti psicosessuologici e la terapia farmacologica si dimostrano ottimi alleati per risolvere il problema.

Esporre il problema è fondamentale per risolverlo

Prima di presentare i principali rimedi per porre fine all’eiaculazione precoce, è bene evidenziare come la maggior parte degli uomini, affetta dalla più diffusa disfunzione sessuale, si dimostra spesso restia a parlarne con uno specialista. Questo mina la stabilità della vita di coppia, rendendo complessa la diagnosi. Il velo di imbarazzo che affligge chi soffre di eiaculazione prematura, andrebbe sempre tolto, se davvero si desidera allontanare quello che è considerato il più grande killer nell’intimità di coppia.

Rimedi per l’eiaculazione precoce

rimedi naturali eiaculazione precoce

Ci sono diversi metodi per risolvere il problema dell’eiaculazione precoce. A seconda dei casi, infatti, e in base alla gravità del problema, si possono attuare diversi tipi di trattamenti per far fronte a questo fastidioso disagio. Ci sono trattamenti di psicosessuologia, terapie farmacologiche, creme per il pene e rimedi naturali come pillole per migliorare l’erezione ed integratori alimentari.

Trattamenti psicosessuologici

Tra i rimedi principali, vi sono i trattamenti psicosessuologici che, nella maggior parte delle situazioni, risolvono il problema alla radice. Anche nei casi più gravi. Il supporto di uno psico-sessuologo si rivela determinante, in quanto si viene allenati nella gestione dei tempi dell’orgasmo mediante un percorso personalizzato che ruota tutto attorno a tecniche di rilassamento e di consapevolezza corporea, ad esercizi progressivi, come ad esempio gli esercizi di Kegel, così definiti dall’ideatore, ossia il ginecologo americano Arnold Kegel.

Vero è che vengono impiegati prevalentemente prescritti in caso di incontinenza urinaria. Tuttavia, trattandosi a tutti gli effetti di contrazioni volontarie, esercitano i muscoli del pavimento pelvico, rendendo gli orgasmi più lunghi e più intensi.

Grazie agli esercizi di Kegel, gli uomini hanno un controllo decisamente migliore sull’eiaculazione. Ci sono notevoli benefici rispetto alla terapia farmacologica: in primo luogo, non vi sono effetti collaterali; in aggiunta, i risultati si vedono nel lungo periodo.

Tauro Gel ti aiuta a durare di più

PROVALO!

Altro piano di esercizi per sconfiggere l’eiaculazione prematura sono gli esercizi stop and start. Se eseguiti con una certa frequenza, i risultati sono davvero positivi.

Questi esercizi sono consigliati dai terapisti. L’uomo deve essere stimolato manualmente dalla partner e nel momento in cui è prossimo a eiaculare deve chiedere alla donna di arrestarsi. L’esercizio va ripetuto in sessioni di cinque. A seguito dei primi miglioramenti, è possibile agire con la penetrazione. Quando entrambi sono vicini al raggiungimento dell’orgasmo, occorre bloccare momentaneamente il rapporto, per poi riprenderlo. Questa tecnica si rivela un ottimo alleato, specialmente nei casi di ansia da prestazione.

Gli esercizi di Kegel e la tecnica dello stop and start funzionano ancora meglio se sono associati ad un buon trattamento farmacologico o mediante l’utilizzo di creme o gel per il pene.

Terapia farmacologica

I trattamenti farmacologici sono un eccellente approccio terapeutico, in grado di assicurare risultati positivi. In quest’ottica, la medicina ha compiuto nel corso degli anni passi da gigante. La dapoxetina, ad esempio, è un farmaco utilissimo: questo farmaco, prodotto sotto forma di compresse, è l’unico scientificamente approvato dall’EMEA (Agenzia Europea per i Medicinali) per trattare il disturbo in questione, in quanto inibisce la ricaptazione della serotonina a livello neuronale.

Va assunto via orale con un bicchiere d’acqua, 90 minuti prima del rapporto sessuale. Si noti bene che l’assunzione deve essere mirata e saltuaria.

Molto in voga sono anche i trattamenti farmacologici che vertono sull’impiego di anestetici locali, prevalentemente a base di lidocaina o di prilocaina. Sono dei veri e propri spray che vanno spruzzati sul glande. Dopodiché occorre attendere il tempo necessario, affinché tutto si asciughi. L’effetto è anestetico e permette un aumento della durata del rapporto sessuale. L’impulso eiaculatorio finisce così per essere procrastinato.

Ricerche scientifiche dimostrano che questi farmaci, spray o compresse che siano, possono aumentare tra le 6 e le 20 volte la durata dei rapporti sessuali.

Denominatore comune dei farmaci utilizzati nella lotta all’eiaculazione precoce è che vanno somministrati o al momento del rapporto sessuale oppure in maniera cronica. In caso contrario, la disfunzione sessuale persiste.

Rimedi naturali contro l’eiaculazione precoce

Vi sono però anche dei validissimi rimedi naturali per contrastare l’eiaculazione precoce, o comunque per limitare il suo manifestarsi. Parliamo delle creme o gel per il pene e di pillole che aiutano a mantenere l’erezione e a prolungare l’atto sessuale.

Le creme per il pene favoriscono l’afflusso di sangue al pene, aiutando ad avere un’erezione migliore. Inoltre, grazie ad alcuni componenti leggermente anestetici, permettono di prolungare l’atto sessuale e di combattere l’eiaculazione precoce. L’utilizzo delle creme è consigliato durante la tecnica del massaggio Jelqing che consiste nello stiramento del pene e che ha lo scopo di allungarlo ed ingrossarlo.

Tauro Gel combatte l’eiaculazione precoce

PROVALO!

Le pillole naturali, come per esempio il prodotto Tauro Plus, sono fondamentali per migliorare le proprie prestazioni sessuali. Gli ingredienti di queste capsule (ginseng, taurina, tribulus terrestris, ecc.) favoriscono la libido, aiutano ad avere un’erezione prolungata e sono dei validi alleati nella lotta contro l’eiaculazione precoce.

Si tenga a mente che l’eiaculazione precoce è un disturbo che interessa da vicino la coppia nel suo insieme. Non riguarda solo lui. Uscire dalla spirale di difficoltà, dovuta a questa disfunzione sessuale, vuol dire trovare la complicità necessaria e la vera intimità. Quello che ci vuole per avere una frequenza elevata di rapporti sessuali soddisfacenti.

2 commenti su “Eiaculazione precoce: cause e rimedi per sconfiggerla”

  1. Buongiorno, si può risolvere il problema dell’eiaculazione precoce con un gel specifico? Esistono prodotti naturali e sicuri per durare di più?

  2. Ciao Matteo! Certo, il problema dell’eiaculazione precoce si può tranquillamente risolvere con un prodotto specifico. Sul nostro sito trovi un articolo che parla proprio delle creme per il pene.
    Con queste creme, tutte naturali e funzionanti, non solo risolverai questo problema, ma migliorerai l’erezione del pene.

Lascia un commento